Ripartiamo in sicurezza

Il senso dell’orientamento nei processi di formazione L’orientarsi è una dimensione fondamentale del comportamento umano. E’ l’elemento essenziale durante tutto l’arco dell’esperienza formativa e professionale della persona: è un processo continuo. E’ diretto a favorire la produzione di saperi ed esperienze indispensabili per realizzare in modo autonomo e consapevole un apprendimento continuo, rispettoso delle potenzialità personali e dei vincoli del contesto sociale.

Orientare a scuola

La specificità curricolare e metodologica della scuola secondaria di primo grado si definisce in rapporto alle esigenze psicologiche e alle potenzialità dei ragazzi dagli 11 ai 14 anni di età. Determinante è la consapevolezza che in tale periodo di vita le attività di orientamento svolgano un ruolo centrale nell’azione formativa scolastica, sia per il recupero di situazioni negative (demotivazione all’apprendimento, permanenza eccessiva nella scuola, abbandono scolastico...) sia per la valorizzazione e la promozione di diversi tipi di attitudini e interessi, attraverso un uso adeguato e aggiornato dei contenuti delle diverse discipline. Adottare un Curricolo orientante significa rendere la logica dell’orientamento insita al percorso formativo della Scuola del Primo Ciclo, affinché l’attività di orientamento scolastico non assuma soltanto una funzione diagnostica (l’uomo con le competenze specialistiche al posto giusto) o esclusivamente informativa (conoscere per scegliere), ma piuttosto una valenza formativa - in quanto processo di crescita e di maturazione globale della persona - trasversale alle discipline, strettamente interconnessa ai curricoli disciplinari e, più in generale, al percorso educativo e formativo iniziato a partire dalla scuola dell’Infanzia, finalizzata al successo formativo e alla riduzione della dispersione scolastica. La didattica disciplinare, per divenire orientativa e fornire gli strumenti necessari all’attivazione delle capacità di scelta, deve porre l’attenzione su alcuni aspetti:

 individuare i contenuti da proporre, attraverso cui i ragazzi possano progressivamente avviare la ricerca della propria identità, scoprire “vocazioni”, abilitarsi ad una molteplicità di scelte;

 potenziare gli strumenti di studio più idonei a favorire l’apprendimento, anche e soprattutto in virtù della diffusione delle TIC;

 rafforzare il processo di autoconsapevolezza e di riflessione sul proprio percorso;

 utilizzare una pluralità di metodologie didattiche, al fine di guidare i ragazzi ad acquisire capacità di “problem solving”, quindi di ricerca di soluzioni personali a quesiti posti.

Si tratta, in sostanza, di progettare delle situazioni di apprendimento dove le singole discipline non siano concepite dagli operatori e percepite dagli allievi come luoghi depositari di un sapere da memorizzare, fisso e immutabile, bensì diventino strumenti funzionali al superamento dei problemi che caratterizzano il nostro agire quotidiano. Motivazioni del Progetto L’azione orientativa nella scuola secondaria di primo grado prevede, quindi, un’azione di “accompagnamento” dell’alunno, che si concretizza nella proposta di percorsi personalizzati di apprendimento. Non si tratta solo di prevedere, in un progetto, la presenza di figure di counseling o di iniziative esterne al curricolo, bensì di dare all’orientamento formativo i caratteri di una strategia istituzionale funzionale al proseguimento degli scopi formativi del discente, con la necessaria flessibilità organizzativa e curricolare, anche nella prospettiva di futuri rapporti con Enti e Agenzie esterne su iniziative mirate. L’educazione scolastica nella “società delle conoscenze”, oltre a trasmettere il patrimonio culturale e scientifico consolidato, può mettere lo studente in grado di padroneggiare la complessità del mondo che lo circonda e di creare presupposti per una scelta realistica, autonoma e coerente con le molteplici sollecitazioni esterne proprie di una società in continua trasformazione.

IL PROGETTO

L’orientamento formativo è finalizzato a porre al centro l’alunno, con il suo vissuto, le sue aspirazioni, i suoi progetti, a fargli acquisire competenze di auto-orientamento, ovvero a migliorare la percezione del sé, a renderlo capace di assumere decisioni e fare scelte coerenti con i propri desideri. Viene pertanto proposto un Progetto articolato in sei Fasi (vedi Indice analitico del Progetto).

LE FINALITA’ DEL PROGETTO o Sostenere l’importanza della continuità dei processi educativi con azioni atte a favorire il passaggio da un ordine di scuola all’altro. o Riaffermare la rilevanza della centralità degli studenti nei processi educativi. o Riprogettare l’attività didattica nella prospettiva di dare adeguata risposta all’esigenza di “far apprendere ad apprendere” e, quindi, di aiutare gli allievi, nei vari ordini e gradi di scuola, a diventare soggetti protagonisti e responsabili dei propri processi di apprendimento per l’intero arco della vita. o Porre adeguata attenzione all’individuazione delle motivazioni e degli interessi degli studenti, stimolandoli a riconoscere i propri punti di forza e di debolezza e alla progettualità personale riguardo al proprio futuro. o Fornire conoscenze, abilità operative, strumenti tecnologici innovativi, per assicurare un apprendimento produttivo, costruire salde competenze orientative, educare a leggere, interpretare e affrontare positivamente l’incertezza e la mutevolezza degli scenari sociali e professionali, presenti e futuri. o Realizzare a livello territoriale un raccordo sinergico tra Soggetti e Istituzioni, per partecipare ad un progetto di apprendimento comune in continua evoluzione

 GALLERIA

                                                             

  • 09b638f0-6619-4eea-ad5e-791045a8f66e
  • 0aa4fbc0-c1bf-4e7e-b95e-f9587a56366d
  • 0e1a7dce-f6cc-44e7-9558-48e1c4084f40
  • 12f5f757-601c-4803-9e27-557ef3c4abe9
  • 27fd84ef-ba45-4ba0-ad22-e6080d4c8a58
  • 2af907fd-102a-41d9-996c-32e089530fa9
  • 2c4f5170-0471-42e1-9fb9-111aa03ecab4
  • 2d015d35-5059-4394-99d1-936996adaa2b
  • 33df144b-19a5-4e44-8fdf-de48a3ec7989
  • 3ff73b7a-4aba-4a49-af8f-d431e3154553
  • 5ea77894-1464-43d2-b27c-6ae888ed6f81
  • 5fbf8d42-2d34-4e39-882e-20857b44561f
  • 6521cf5b-5975-4d3c-b996-c1399aa62bbc
  • 683f2a82-e87e-49e0-9f46-8506fa6d4e22
  • 6b3e85fc-05fe-42e4-9abb-bc129c1024a4
  • 6b86e185-1d61-4e8e-9a86-9af0de7d59a8
  • 70993bdc-5683-4684-a48a-5f68127b117c
  • 83cdef24-3162-4b86-bcd9-e371187365ab
  • 8b1db25e-949b-4040-b407-a2293c41b321
  • 8c0f1b2c-7deb-44bd-98e4-f9072b9fb35f
  • 940fa15a-0bcf-47a0-9437-964711f5b9db
  • a33130be-34a2-4e26-8194-4efa64167cf5
  • d68ae47b-5002-43b7-aef3-b3ce2fabbbdb
  • dbdd5469-a390-4c6c-abf3-58bbd2fb5fcf
  • e1567df5-9d0e-4a1f-9f74-93cb766c7adf
  • f7025443-1853-4dde-8756-1a10f8ce0e7a
  • fd320a4e-d454-43da-819b-9d451c25a288

 

                                                                                                         

 

 

LE NOSTRE SCUOLE

IN EVIDENZA

URP

Istituto Comprensivo Statale "Casale" Brindisi

Via Primo Longobardo, 5 - 72100

Tel: 0831/418525

Fax: 0831/418525

bric817007@istruzione.it

PEC: bric817007@pec.istruzione.it

Cod. Mecc. bric817007

Cod. Fisc. 91071170749

 

Fatt. Elett. UF3972